Ancora a Londra (consigli per chi ha bambini)

Una settimana a Londra, per stare un po’insieme alle mie figlie ed alla mia dolce nipotina ,senza trascurare di vedere cose nuove e sorprendermi sempre!

Sono stata a teatro, a vedere “il re Leone” uno spettacolo che resiste da circa 10 anni, con repliche ininterrotte. Devo dire che è stato veramente incredibile e difficile da descrivere, perchè differente da qualsiasi altro spettacolo, dato che i protagonisti non dovevano essere umani ma animali. I  costumisti (per me dei geni) hanno così dovuto fare in modo che gli attori diventassero animali con costumi e accorgimenti meccanici impensabili , rendendo lo spettacolo incredibile in ogni momento. Le voci nei canti,le musiche e la recitazione erano il valore aggiunto, senza dubbio professionisti di alto livello.Se i vostri bambini hanno più di 10 anni è perfetto, se sono più piccoli potrebbero stancarsi un po’ ma sono sicura che lo apprezzerebbero .

Se capitate a Londra non perdetevelo.

Una sera sono andata a cena in una sede distaccata del Mercato Metropolitano, a Mayfair. La sede è stata collocata in una chiesa sconsacrata, per altro bellissima , e si mangia , tra musica e chiacchiere , cibo di varie nazionalità. Molto particolare!

Questo direi che è più riservato ai grandi.

Un altro giorno ho visitato il Battersea park e l’annesso zoo.

Nel parco ci sono scoiattoli liberi che si avvicinano fino a prendere il cibo dalle mani, e i colori dell’autunno erano veramente splendidi .

 

Lo zoo non è molto grande, ci sono solo piccoli animali, ma è perfetto per chi ha bambini. Potrete anche acquistare una piastrella colorata da mettere su un muro con il nome e la data di nascita del vostro bambino, formerà il muro dei compleanni e il costo sosterrà lo zoo.

Ho fatto una lunga passeggiata lungo il Tamigi, dopo aver pranzato in uno dei ristoranti sotto il cantiere della Power Station, che diventerà un centro commerciale ma anche una zona residenziale.

 Ho visitato uno splendido tempio induista , realizzato in buona parte in marmo di Carrara, con intagli, sia nel marmo che nel legno, di fattura straordinaria . In questo tempio si possono vedere i vari riti della religione induista, quindi un’esperienza piacevole e interessante. Da vedere con bimbi più grandicelli.E’ interessante fargli notare le differenze fra le religioni.

Infine ho visitato una nuova parte del museo della scienza : lo conoscevo già, ma ora sono state aggiunte due zone perfette per chi ha bambini, anche molto piccoli.

L’ingresso, come in tutti i musei di Londra è gratuito.

Al piano -1 c’è una parte dedicata ai più piccoli, con giochini di costruzioni, pulsanti da schiacciare, giochi di specchi , luci, colori, acqua…possono sbizzarrirsi.

All’ultimo piano invece c’è una parte che si chiama Wonder Lab (a pagamento) dove c’è una zona interattiva, con giochi molto coinvolgenti , vengono fatte delle dimostrazioni in vari orari, il resto dei giochi si possono fare liberamente.

Dopo avere passato la vita ad insegnare ho pensato che i bambini londinesi, da questo punto di vista ,siano veramente molto fortunati : hanno accesso a musei in cui la storia  si vede concretamente ,mentre i nostri devono accontentarsi delle immagini sui libri, possono assistere ad esperimenti scientifici per i quali a noi mancano le risorse,possono visitare gallerie con quadri dal valore straordinario …

E’ vero che l’Italia ha tesori preziosissimi nel campo dell’arte ed una storia che pochi altri popoli hanno, ma i nostri musei non sono all’altezza, spesso sono trascuratissimi e poi gli ingressi spesso costano cari e non tutti possono permetterselo.

Stavolta non ci sono andata, ma per chi ha bambini, consiglio vivamente il museo di storia naturale : semplicemente meraviglioso!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*