Bollito con salsa verde.

Dopo aver consumato il brodo,(trovate la ricetta nei primi piatti) anche la carne è squisita da mangiare. Avrete così due piatti in uno, risparmiando tempo e fatica.

L’unica aggiunta che io faccio, per rendere davvero il piatto gustosissimo, è preparare la salsa verde.

Io ne vado matta, quindi quando la preparo ne faccio una bella tazzona piena e tante volte la metto sul pane per mangiucchiare qualcosa di appetitoso mentre preparo la cena, ma sta benissimo anche sulle uova sode, anche se il suo uso principale è, appunto, sul bollito.

Occorrono:

un mazzetto abbondante di prezzemolo

2 cucchiai di capperi al sale

una manciata di olive verdi denocciolate

1 spicchio d’aglio

una manciata di mollica di pane bagnata nell’aceto bianco e strizzata

una manciatina di pinoli

un tuorlo sodo

2 filetti di acciuga sott’olio

il succo di mezzo limone

olio

Tritare nel robot l’aglio sbucciato, i pinoli ,i capperi, le olive e la mollica di pane.Non togliete il sale ai capperi, così non dovrete aggiungerne.

Togliere tutti i gambi al prezzemolo e tritare grossolanamente le foglie, ben asciugate, con la mezzaluna, poi inserire anche quelle nel robot e tritare ancora.

Aggiungere l’acciuga, il tuorlo sodo,poi trasferire il trito nel bicchiere del frullatore ad immersione, , coprire con olio e succo di limone e frullare fino ad ottenere una crema omogenea.

Ecco fatto!

La cosa più noiosa è togliere ogni pezzetto di gambo dal prezzemolo, ma il sapore intenso e squisito di questa salsina ripaga della fatica.

Adesso , con le verdure che hanno cotto insieme alla carne, formate una decorazione e aggiungete sul lato una bella cucchiaiata di salsa verde. Sono sicura che vi leccherete i baffi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*