Crostata di verdure con ricotta

Quando a tavola siamo in tanti e nessuno ha voglia di carne, perchè fa caldo e le verdure sono più gradite, magari accompagnate da un pezzo di formaggio fresco o una bella mozzarella di bufala, allora preparo una delle mie torte di verdura “alla come viene”, purchè sia grande, ricca e saporita.
Questa l’ho fatta ieri , usando per la sfoglia una farina integrale presa al mulino da mio marito, che in ogni occasione mi rende benissimo.
Di solito con questa farina faccio il pane, ma in estate sospendo perchè bisogna stare dietro alla lievitazione troppo tempo e io voglio godermi il mare.
Così uso questa farina per altre preparazioni.
Ho adoperato una teglia di alluminio di quelle di una volta , diametro 30, che solo a guardarla fa venire voglia di cucinare. Ebbene sì, lo ammetto: sono teglia e padelle dipendente.Quando le vedo nei negozi le comprerei tutte, il fatto è che le vedo con dentro il cibo che vorrei metterci e mi devo fare forza per ripetermi che a casa ne ho già a sufficienza.
Purtroppo non c’è cura per questa dipendenza, ma non è poi così rara . Ne soffre anche la mia amica Luisa, cuoca straordinaria, che mi ha insegnato moltissimo , e quando siamo insieme nei negozi di casalinghi è una tragedia!
Ma torniamo alla torta .
Ho usato :
250 g farina integrale (+quella per la spianatoia , in modo che la pasta non si attacchi)
100 ml acqua
50 ml olio
1 bel pizzico di sale

2 zucchini
4 patate medie
2 porri
3 uova
250 g ricotta
sale
olio

Ho impastato il tutto sulla spianatoia, aggiungendo qualche pizzico di farina per rendere la pasta non appiccicosa, l’ho lasciata riposare coperta una mezz’ora e poi l’ho stesa dando la forma rotonda della teglia più i bordi.
L’ho tagliata con la rotella tagliapasta e disposta sul fondo della teglia senza carta e senza ungere.
Con gli avanzi di pasta ho fatto le classiche strisce che si mettono anche sulle crostate dolci.
Mentre la pasta riposava ho tagliato sottili tutte le vedure, usando anche buona parte delle foglie verdi dei porri.
Ho rosolato il tutto in padella con poco olio per pochi minuti, ho lasciato raffreddare.
A questo punto , sempre in padella ( non serve sporcare altre stoviglie)ho aggiunto la ricotta e le uova, mescolando bene.
Ho riempito la sfoglia con l’impasto , livellando bene e ho disposto le strisce di pasta incrociandole come per le crostate.
Ho versato un cucchiaio di olio ed un cucchiaio di acqua in una ciotolina, li ho sbattuti e con il pennello da dolci ho spennellato la miscela sopra i bordi e le strisce della crostata.
Ho infornato , in forno già caldo, a 160° e ho lasciato cuocere per circa 45 minuti, finchè il colore dorato non mi ha soddisfatto.
Ovviamente è bella scura perchè ho usato la farina integrale.
Quella di questa foto è una delle infinite versioni che faccio : qui non ho messo la ricotta ma tanto parmigiano e qualche cucchiaiata di formaggio spalmabile che mi avanzava! Ottimo risultato comunque.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*