Impanare con il metodo del sacchetto.

Fino a qualche tempo fa, quando dovevo impanare la carne o le verdure,magari dopo averle passate nell’uovo, mettevo in un vassoio il pangrattato e poi, uno alla volta impanavo i miei pezzi.

Tutto intorno mi ritrovavo con briciole e pasticci vari, e dovevo ripulire .

Poi però ho scoperto il metodo del sacchetto e non l’ho più abbandonato.

 

Quindi   occorre semplicemente un sacchetto grande da surgelati, il pangrattato, magari con l’aggiunta di erbette aromatiche che ci stanno sempre bene.

Dopo avere eventualmente passato nell’uovo sbattuto la carne o le verdure  ben sgocciolate, introdurle nel sacchetto e versare dentro abbondante pangrattato.

Chiudere bene il sacchetto stringendolo in alto e massaggiare da fuori il contenuto, capovolgendo e muovendo il sacchetto in tutti i sensi.

Bisogna fare in modo che i pezzi che sono all’interno si separino tra loro e si ricoprano con il pangrattato.Quando si ritiene di avere ricoperto in modo uniforme ogni pezzo, si tirano fuori scuotendoli leggermente uno alla volta e si passano direttamente nella padella per la frittura o sulla carta forno per la cottura in forno.

E il sacchetto si butta via .

Semplice, veloce, pulito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*