panna cotta alla menta

Qualche sera fa, a tavola con gli amici, rievocavamo i tempi in cui eravamo ragazzini e in estate andavamo matti per il “latte e menta”, che bevevamo freschissimo in grande quantità.
Non c’era molta scelta di bibite , e questa piaceva proprio a tutti.
Ripensando alla freschezza di quel connubio ho pensato di preparare, alla seguente cena con gli stessi amici, una panna cotta alla menta, per ricreare i sapori di un tempo.
Ho usato :
500 ml di panna fresca
200 ml latte fresco intero
4 fogli di colla di pesce
2 cucchiai di zucchero bianco
2 cucchiai di sciroppo di menta
Con queste dosi ho riempito uno stampo a cupola e abbiamo mangiato in 6.
Ho messo la colla di pesce in una ciotola piena di acqua fredda ad ammollare.
In un pentolino ho versato la panna, il latte e lo zucchero.
Ho acceso il fuoco e , mescolando sempre ho portato a ebollizione.
Al primo bollore ho spento ed ho aggiunto la colla di pesce sgocciolata e un po’ strizzata e lo sciroppo.
Ho mescolato molto bene per sciogliere perfettamente la colla di pesce che non deve fare grumi.
Ho versato nello stampo e lasciato raffreddare.
Quando è stata fredda l’ho messa in frigo per circa 5 ore.
L’ho tolta dallo stampo capovolgendola su un piatto e l’ho decorata usando un tubetto di cioccolato fondente che ho acquistato a Londra, che va scaldato a bagnomaria e poi usato come una sac a poche.
So di non essere brava nelle decorazioni!!!

Poi ho grattugiato sopra il dolce una tavoletta di cioccolato fondente, appena per spolverare, e ho aggiunto un rametto di menta fresca.
Questo è il risultato.
Non sarà bellissima ma era buona e molto rinfrescante, l’ideale in una serata estiva.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*