Profumare la cucina

La cucina è il luogo della casa dove si accumulano di più gli odori , a volte sono profumini irresistibili, altre volte aromi non gradevoli e può essere utile, in questo caso, seguire alcuni suggerimenti per fare sparire questi ultimi.

Naturalmente la prima cosa da fare è la più semplice : aprire le finestre spesso e fare cambiare aria.Ma a volte, nonostante questo gli odori persistono e allora proviamo qualche trucchetto.

Quando friggo, io metto sul fuoco un pentolino con acqua, qualche foglia di alloro, un pezzetto di cannella e delle bucce di agrumi e lascio bollire per tutto il tempo .Non so come, ma l’odore di fritto non si sente più.

Può essere utile anche tenere una candela accesa ,pare che assorba i cattivi odori.

Se avete cucinato il pesce e tutta la casa ha quell’odore, provate a mettere in una ciotola che vada in forno un mix di cannella, chiodi di garofano e semi di anice. Mettete nel forno caldo ma spento, lasciando aperto lo sportello : si diffonderà un meraviglioso aroma e l’odore del pesce sparirà.

Quando si cuociono i cavoli, l’odore che emanano non è esattamente gradevole. Come liberarsene?

Si può fare sobbollire in un pentolino con acqua un limone affettato con qualche chiodo di garofano,oppure, nella stessa pentola dove il cavolo cuoce, si può versare il succo di un limone: non cambierà il sapore ma migliorerà l’odore.

Avete affettato la cipolla ed ora il tagliere in legno ha assorbito l’odore ? Strofinatelo con sale grosso e poi lavate bene, l’odore sparirà. Lasciatelo asciugare all’aria.

A volte bastano piccole cose  per migliorare la casa che amiamo!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*