limoncino fatto in casa

Un amico di mio marito possiede parecchie piante di limoni e , quando sono maturi al punto giusto, gliene regala sempre un bel po’.

Li amo, diffondono in casa un meraviglioso profumo, e poichè so che la loro buccia non viene cosparsa assolutamente con nessun prodotto di nessun genere, li uso anche per fare il limoncino, o limoncello, come si vuole definire, un liquore digestivo ed aromatico sempre gradito a fine pasto.

Occorrono:

8 limoni con buccia edibile

1 l. alcool puro per liquori

600 g zucchero

1 l. acqua minerale naturale

Munirsi di santa pazienza e di un coltellino che taglia bene , quindi togliere ai limoni solo la parte gialla della buccia, evitando accuratamente  quella bianca , che conferisce un gusto amaro.

Mettere le bucce e l’alcool in un contenitore , chiudere bene, riporre al buio e lasciare riposare per una ventina di giorni scuotendo ogni tanto.

Trascorso questo tempo mettere sul fuoco l’acqua e lo zucchero e fare sciogliere , mescolando, tutto lo zucchero. Portare a ebollizione.

Spegnere e fare raffreddare completamente.Da questo dipenderà la trasparenza del vostro liquore : se lo sciroppo di acqua e zucchero viene unito ancora caldo all’alcool il liquore risulterà torbido, se invece lo sciroppo sarà ben freddo , il limoncino sarà bello limpido.

Scolare l’alcool dalle bucce e unire allo sciroppo.

Mescolare bene e lasciare riposare qualche ora.

Poi mescolare di nuovo e imbottigliare usando un imbutino munito di filtro o un filtro in carta.

Meglio assaggiare dopo una quindicina di giorni.

Servire freddo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*