Ravioli fai da …me

Eccoli qua i miei ravioli , preparati oggi con il nuovo stampo acquistato di recente.

La misura è una via di mezzo tra le altre due ravioliere che ho: una li fa belli grossi, l’altra troppo piccoli, molto difficoltosi da riempire e da togliere dalla ravioliera. Questi , secondo me, hanno una misura media e vanno benissimo.

Farli non è difficile, anche perchè mi sono fatta aiutare dalla mia amata impastatrice e dal robot tritatutto, comunque ci vuole tempo, pazienza e passione, cose che non mi mancano !!!!

La dose che scrivo qui è per 6 persone:

600 g farina di semola rimacinata

6 uova

Una manciata di semola per asciugare la pasta e non farla attaccare al piano di lavoro

Per il ripieno (io l’ho fatto di carne, ma potete variare come volete)

3  hg macinato di manzo

1 hg prosciutto cotto

mezzo hg mortadella

4 cucchiai parmigiano grattugiato

2 uova

noce moscata abbondante

Io ho usato, per impastare la mia impastatrice, ma si può benissimo impastare a mano su una spianatoia . Quindi ho impastato le uova e la farina fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico, non appiccicoso.L’ho cosparso di semola e lasciato riposare coperto per una mezz’ora.

 

A questo punto ho tirato fuori la mia macchinetta a manovella per la pasta che mia mamma mi ha regalato quando mi sono sposata ( 40 anni fa) e che è sempre come nuova.

Ho diviso il panetto in vari pezzi e li ho schiacciati un po’ con le mani, poi  ho cominciato a fare i primi passaggi posizionando la manopola sul numero 1, poi sul 2 e così via, fino ad arrivare allo spessore necessario, il numero 5. Tra un passaggio e l’altro ho spolverato di semola i pezzi di pasta.

Ho intanto preparato il ripieno, semplicemente mettendo tutti gli ingredienti insieme nel tritatutto e frullando bene.

Ho steso la sfoglia sulla ravioliera , pressandola bene, ho inserito in ogni raviolo il ripieno ed ho coperto con altra sfoglia, passando più volte il mattarello, per chiudere e tagliare i ravioli.

 

Ho ripetuto questi passaggi fino ad esaurire tutti gli ingredienti…..o quasi, dopo vi dico.

Ed ecco pronti i miei ravioletti!

 

Si possono condire a piacere : burro e salvia, ragù, sugo di funghi… saranno buoni con tutto.

Al termine del lavoro mi è avanzata un po’ di pasta e quindi… tagliatelle!

Già che c’ero !

A questo punto la cucina era un manicomio, e quindi via con le pulizie! Mi raccomando, non usate acqua calda dove avete adoperato le uova, o tutto prenderà un cattivo odore : acqua fredda e limone, o aceto, o semplice sapone per i piatti e piano piano la cucina tornerà a brillare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*