Risotto con le arselle

Non sempre è facile trovare le arselle, ma ieri , in un mercato vicino al mare , finalmente le abbiamo trovate, così ne abbiamo comprate un chiletto, per fare un meraviglioso risotto.
Certo, se volete evitare di avere i gusci nel piatto (innumerevoli), c’è da fare un bel po’ di lavoro, ma il risultato ed il sapore , secondo me, valgono la fatica.
Gli ingredienti sono pochi e semplici, come sempre capita con le cose fresche e salutari.

Occorrono:
un kg di arselle
Riso per risotto ( dose che usate per 4 persone)
vino bianco(mezzo bicchiere)
aglio 2 spicchi
una decina di pomodorini tagliati in 4 pezzi
prezzemolo abbondante
peperoncino un pezzetto a piacere
sale
olio

Preparare un bel trito con aglio e prezzemolo,metterlo in un tegame con un po’ di olio ,aggiungere , se piace, il peperoncino e i pomodorini ,fare rosolare appena.
Aggiungere le arselle, alzare un po’ il fuoco per farle aprire.
Muovere il tegame sul fuoco per fare in modo che tutte le arselle abbiano il calore giusto per aprirsi, poi versare il vino bianco e lasciare cuocere una decina di minuti.
Togliere dal fuoco e raffreddare.
A questo punto la scelta è personale.
Con questo sughetto si possono già condire le linguine, piluccando le arselle ad una ad una per mangiarne il contenuto, oppure si possono togliere tutti i gusci, come ho fatto io, per preparare un bel risotto.
Io ho tolto i gusci, ho allungato il sughetto con acqua bollente e ci ho cotto dentro il riso.
Poi ho versato il risotto in un coppapasta e ho servito.
Ah, dimenticavo : poi ci siamo leccati i baffi !!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*