Taglierini nei fagioli

Ho imparato a fare questo piatto quando ho cominciato a frequentare la casa di mio marito, quindi più di quarant’anni fa( !!!!!)

Qui, in questa parte di  Toscana , ho imparato i piatti della tradizione locale, e sono quelli che, ad oggi, so fare meglio.

Mia suocera lo cucinava quando era il periodo dei fagioli freschi, ma devo dire che io lo preparo anche con i fagioli secchi e viene bene lo stesso.

E’ un piatto invernale, ma siccome i fagioli freschi , di solito , ci sono all’inizio dell’autunno, capita che sia io che mio marito , al primo fresco abbiamo voglia di mangiarlo.

Ieri ha piovuto tutto il giorno, quindi non sono uscita ,  mi sono dedicata alla cucina ed ho preparato un pentolone di questi tagliolini.

Un pregio è che sono ancora più buoni riscaldati , il giorno dopo, infatti ogni volta ne preparo doppia dose e ne abbiamo per due sere.

Un’amica li mette , il giorno dopo, belli compatti, in una padella antiaderente con un filo d’olio , e li lascia rosolare sotto, senza muoverli, finchè si forma una bella crostina : anche così sono favolosi.

Occorrono:

mezzo chilo di borlotti freschi (2 kg se secchi, da ammollare la sera prima )

mezzo cavolo verza

2 patate medie

1 cipolla

1 zucchino

1 carota

1 costa di sedano

1 spicchio d’aglio

1 ciuffo di prezzemolo

foglie di basilico a piacere

1 cucchiaio di salsa di pomodoro

1 pezzo di lardo da circa 1 hg

olio e sale

Bollire i fagioli in acqua abbondante, salata, insieme a tutte le verdure :il cavolo a striscioline, la carota, lo zucchino e mezza cipolla a rondelle, le patate a tocchetti.

Tritare nel mixer l’altra mezza cipolla, l’aglio, il sedano, il prezzemolo, il basilico e il lardo e fare soffriggere in padella con pochissimo olio.

Aggiungere la salsa .

Quando le verdure sono cotte passarle con il passatutto o tritarle con il frullatore ad immersione, lasciando da parte un po’ di fagioli interi.

Versare il soffritto nella pentola con le verdure  e cuocere ancora un quarto d’ora.

Nel frattempo, con acqua e farina (io faccio a occhio, deve venire un panetto morbido ed elastico, non appiccicoso )

impastate i taglierini . (potete acquistarli pronti)

Una volta formato il panetto stendere col mattarello, tagliare con il coltello in modo irregolare.

Buttare i taglierini nella pentola con le verdure che bollono e fare cuocere pochi minuti , mescolando sempre perchè i taglierini tendono ad attaccarsi sul fondo .

Essendo pasta fresca cuoce prestissimo, ma assaggiate per verifica.

 

E buon appetito!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*