Ravioli alla maggiorana

Rieccomi con una nuova idea fissa che ho avuto nei giorni scorsi .

Un paio di settimane fa , con mio marito, sono andata a mangiare al ristorante e il cuoco ci ha consigliato i suoi ravioli alla maggiorana.

Abbiamo seguito il consiglio e sono piaciuti molto a entrambe.

Ovviamente io li ho radiografati con il palato e gli occhi, e mi sono messa in testa di riprodurli a casa …e quando ho in testa una ricetta…ormai lo sapete!

Ieri mattina era il giorno giusto : come mi piace alzarmi dal letto, sapere di non dovere più andare al lavoro, pianificare la mia mattinata ai fornelli con calma e serenità!

Ed ecco che ho finalmente preparato i miei ravioli alla maggiorana.

Devo dire che nei giorni precedenti ho comprato ben 4 piantine di maggiorana, da tenere sul terrazzo, caso mai non mi fosse stato sufficiente un solo vasetto!

Ho tagliato un bel po’di rametti, li ho lavati ed asciugati stendendoli su uno strofinaccio.

Naturalmente ho tolto le foglioline dai rametti…c’è voluto un bel po’, ma io non ho fretta!

Poi ho iniziato a preparare l’impasto per i ravioli.

Questa volta ho fatto una piccola variazione al numero delle uova che uso di solito, perchè ho tenuto da parte 2 albumi per il ripieno .

Dose per 6 persone :

600 g farina di semola

4 uova intere e 2 tuorli

2 dita d’acqua

Impastare il tutto e, se l’impasto dovesse risultare appiccicoso, aggiungere un po’ di farina.

Ho  lasciato riposare la pasta mentre preparavo il ripieno .

Maggiorana qb

500 g ricotta

3/4 cucchiai parmigiano grattugiato

2 albumi

Ho sbattuto quasi a neve gli albumi ,poi ho aggiunto la ricotta, la maggiorana e il parmigiano.

Ho formato un impasto morbido.

Ho steso la pasta con la mia macchinetta, ho messo la pasta nella ravioliera, riempito i ravioli, ricoperto e tagliato, finchè gli ingredienti non sono terminati.

Questi ravioli devono essere conditi solo con burro e parmigiano,  o al massimo con una semplice salsa di pomodoro fresco,perchè un altro condimento coprirebbe il gusto delicatissimo e aromatico del ripieno.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*